Relais Masseria Le Cesine

Prezzo minimo

da € 90

Situato nel verde della campagna salentina, circondato da pini e ulivi, a pochi minuti dal centro di Otranto e Lecce. La struttura dispone di un hotel e un antica masseria ristrutturata. Le camere del Relais Masseria Le Cesine sono divise in: camere Comfort con 2-4 posti letto (alcune hanno un doppio bagno, uno per disabili) con letto matrimoniale e divano letto a castello e Suite 2+2 (divano letto e camera matrimoniale). Tutte le camere sono dotate di ogni comfort come: aria condizionata, telefono, TV, cassetta di sicurezza e frigobar. Il vero cuore del Relais Masseria Le Cesine è l'antico nucleo della Masseria Termolito. L'edificazione della Masseria risale al XVII secolo e prende il nome della località in cui sorge. All'interno dell'antica masseria sono localizzati un elegante ristorante, il centro benessere e le camere arredate in elegante stile country. Le camere disponibili sono: Camere Classic suddivise in Classic Comfort con 2-4 posti letto e 1 Classic Suite 2+2 con salottino e divano letto a 2 posti e una camera matrimoniale. A disposizione degli ospiti l'accesso alla zona umida, il percorso fitness e l'utilizzo dei campi sportivi. Il Centro Benessere all'interno della Masseria comprende un giardino esterno con Jacuzzi, bagno turco, docce emozionali, tisaneria e cabine massaggi per chi desidera effettuare trattamenti estetici e rilassanti. Per chi ama il mare, a soli 1200 metri dalla struttura è possibile usufruire del lido privato attrezzato con lettini, sdraio e ombrelloni, raggiungibile con un comodo servizio navetta.

Località
Otranto è situato sulla costa adriatica della penisola salentina, è il comune più orientale d'Italia: il capo omonimo, chiamato anche Punta Palascìa, a Sud del centro abitato, è il punto geografico più a est della penisola italiana. Dapprima centro greco-messapico e romano, poi bizantino e più tardi aragonese, si sviluppa attorno all'imponente castello e alla cattedrale normanna. Sede arcivescovile e rilevante centro turistico, ha dato il suo nome al Canale d'Otranto, che separa l'Italia dall'Albania, e alla Terra d'Otranto, antica circoscrizione del Regno di Napoli. Nel 2010 il borgo antico è stato riconosciuto come Patrimonio Culturale dell'UNESCO quale Sito Messaggero di Pace. Fa parte del club "I borghi più belli d'Italia".

Come Raggiungere L'Hotel
In treno: Stazione ferroviaria FF.SS. di Lecce: distanza 22 km
In aereo: Aeroporto di Brindisi Papola Casale: distanza 68 Km Aeroporto di Bari Palese: distanza 188 Km
In auto: Autostrada adriatica A14 – uscita Bari Nord – tangenziale direzione Lecce

Da visitare e conoscere
Cattedrale dell'Annunziata, dedicata a Santa Maria Annunziata, fu edificata sotto la dominazione normanna e ultimata nel XII secolo. Sorge sui resti di un villaggio messapico, di una domus romana e di un tempio paleocristiano, ed è stata consacrata il 1º agosto 1088 durante il papato di Urbano II. Fortemente rimaneggiata in seguito alle devastazioni turche del 1480, conserva all'interno un capolavoro dell'arte musiva medievale. Realizzato tra il 1163 e il 1165 e firmato dal monaco Pantaleone, il mosaico, che si estende lungo le tre navate, il transetto e l'abside, presenta un maestoso Albero della Vita con temi tratti dall'Antico Testamento, dai vangeli apocrifi, dai cicli cavallereschi e dal bestiario medievale.

Chiesa di San Pietro, costituisce un'importante espressione dell'arte bizantina in Puglia. Costruita intorno al IX-X secolo, fu, probabilmente, la prima basilica della città, eletta metropoli nel 968. A pianta quadrata a croce greca inscritta, presenta tre piccole navate sormontate da una cupola centrale sorretta da quattro colonne. Le tre absidi sul fondo conservano cicli di affreschi in stile bizantino databili tra X e XVI secolo.

Chiesa della Madonna dell'Altomare, edificata nel XVII secolo, fu ricostruita nel 1744 come ricorda l'epigrafe posta sulla facciata. Arroccata su uno sperone tufaceo che scende direttamente nel mare, è dedicata allo Spirito Santo. L'interno, a navata unica, presenta l'altare dedicato alla Vergine. Tutte le decorazioni richiamano alla tradizione marittima: il pavimento a mosaico è decorato al centro con una stella di tradizione marinara, circondata da nodi Savoia o a otto. Tutti gli arredi, anche l'illuminazione, richiamano ai temi del mare.

Chiesa di Santa Maria dei Martiri, con annesso convento di san Francesco di Paola, fu edificata a partire dal 1614 al posto di una preesistente struttura voluta da Alfonso d'Aragona, in ricordo del terribile massacro degli ottocento otrantini che qui ebbe luogo. La struttura architettonica dell'edificio è in stile rinascimentale, mentre gli altari sono barocchi. Tra i dipinti vi si conserva un grande quadro di Lavinio Zoppo della seconda metà del XVI secolo raffigurante la Strage di Otranto.

Chiesa di Santa Maria del Passo, ubicata a metà strada fra la città e il Colle della Minerva, venne edificata per ricordare il passaggio nel 1480 degli ottocento otrantini che venivano condotti dai Turchi sul colle per essere trucidati. Di semplice fattura, presenta un'unica aula rettangolare con volta a botte caratterizzata da un'abside recante l'immagine cinquecentesca della Vergine.

Monastero di San Nicola di Casole, a pochi chilometri a sud di Otranto e rappresenta uno dei luoghi più importanti del Salento, a livello storico, artistico e culturale. Il casale fu fondato nel 1098 da Boemondo I d'Antiochia. Successivamente l'insediamento venne donato a un gruppo di basiliani guidati da Giuseppe, che fu primo abate della futura Abbazia. Attivissimo centro culturale, conservò per lunghi secoli numerosissimi volumi greci e latini, era all'epoca una delle biblioteche più ricche d'Europa, distrutta nel 1480 in seguito alla devastazione dei Turchi. Di essa rimangono oggi solo rovine.

Palazzo Lopez, edificato, al tempo del dominio spagnolo, dalla nobile famiglia Lopez. Al nucleo più antico, costituito dalla cinquecentesca casa-torre, nel XVII secolo venne addossato un più ampio corpo di fabbrica, a completare la dimora signorile. Dal 1992, per volontà di monsignor Vincenzo Franco, l'edificio ospita il Museo Diocesano. All'interno è possibile ammirare opere ed elementi architettonici provenienti dalla cattedrale di Otranto e dalle chiese parrocchiali appartenenti alla diocesi locale.

Palazzo de Mori, una antica e nobile dimora a più piani, con patio di ingresso lastricato in pietra e vecchie coperture di embrici. Dall'ampio terrazzo caratterizzato dall'antico parapetto di colonne modellate in pietra, ci si affaccia sul mare, godendo di una suggestiva vista panoramica sulla baia di Otranto e sul porticciolo. Famoso in cartoline e quadri l'arco posto sotto il terrazzo. Il Palazzo de Mori si trova sui bastioni, nell'antico ricamo delle strette e sinuose stradine del centro storico di Otranto, a due passi dalla chiesetta bizantina di San Pietro, dal Castello Aragonese e dalla Cattedrale nota per il suo meraviglioso mosaico.

Castello aragonese di Otranto, fatto costruire da Alfonso d'Aragona tra il 1485 e il 1498, ideato da Ciro Ciri con la consulenza di Francesco di Giorgio Martini. Al tempo in Piazza Castello, luogo dove si trova l'edificio, si ergevano delle fortificazioni risalenti al periodo della dominazione sveva con l'aggiunta dei ritocchi operati dai turchi intorno al 1480. Sotto la giurisdizione aragonese, il castello venne circondato da un alto fossato e Ciri vi fece aggiungere tre torrioni cilindrici angolari. Sebbene la pianta del castello sia pentagonale, essa risulta piuttosto irregolare soprattutto a causa dei successivi rifacimenti risalenti al XVI secolo.

Torri costiere del Salento, il litorale del comune di Otranto è costellato di torri difensive costruite nel XVI secolo da Carlo V per difendere il territorio dagli attacchi saraceni. Da nord a sud sono presenti: Torre Fiumicelli, Torre Santo Stefano, Torre del Serpe, Torre dell'Orte, Torre Sant'Emiliano. Esistevano in passato altre due torri andate distrutte nel XIX secolo: Torre Palascìa e Torre Badisco.

Grotta dei Cervi è un'importante grotta naturale costiera, sita nella baia di Porto Badisco. Scoperta nel 1970, la cavità racchiude un inestimabile patrimonio archeologico: i suoi antichi abitatori hanno lasciato sulle pareti numerose testimonianze pittoriche, immagini di uomini, figure rituali, scene di caccia e animali. I graffiti sono realizzati con un impasto di ocra e guano di pipistrello, e l'importanza del sito ha suggerito la chiusura permanente della grotta. I reperti archeologici e fossili rinvenuti costituiscono il nucleo principale del Museo Paleontologico l'Alca di Maglie.

Laghetto di bauxite, a sud di Otranto, nei pressi della Baia delle Orte. Si tratta di una cava di estrazione della bauxite, minerale dal quale si ricava l'alluminio. La bauxite, estratta per circa un ventennio negli anni '60-'70, veniva imbarcata nel porto cittadino in direzione di Marghera dove veniva lavorata. La cava venne definitivamente abbandonata nel 1976 a causa del costoso processo estrattivo. La presenza di una falda freatica, incontrata durante la fase dello scavo, ha determinato la formazione di un piccolo laghetto.

Frassanito, località munita di campeggio composta da una lunga spiaggia sabbiosa nota per essere ritrovo di surfisti in quanto la spiaggia è aperta ai venti ed è per lunghi tratti libera. Torre Fiumicelli segna il confine con l'immensa spiaggia di Alimini. Essa, è caratterizzata da altissime dune secolari ed è anch'essa esposta ai venti. Sorgono numerosi stabilimenti balneari e strutture ricettive, la spiaggia a nord è composta da lunghi crigni neri, ossia il residui di carbonella che conferiscono un colore nero alla spiaggia.

La Baia dei Turchi è il luogo dove, secondo la leggenda, sbarcarono i guerrieri turchi nel corso dell'assedio alla città di Otranto del XV secolo (battaglia di Otranto). Sabbiosa e incontaminata, la baia appartiene alla pregiata Oasi protetta dei Laghi Alimini, uno degli ecosistemi più importanti del Salento e della Puglia. Segue la spiaggetta dei Porticeddhri e la caletta di Toraiello.

La Baia di Santo Stefano, è una baia situata a nord di Otranto e a est dei Laghi Alimini. Al di sopra della baia sono presenti i resti della Torre Santo Stefano. La baia si presenta rocciosa e dolcemente digradante con piccola spiaggia terminale e vegetazione rigogliosa. Sia la baia sia la torre sono situate all'interno del territorio del villaggio turistico "Le Cale di Otranto". Nel villaggio, a sud della Baia di Santo Stefano, è anche presente la cosiddetta Rada della Caréula ove è presente una grotta. La costa diventa alta e prende il nome di Murrone, Baia Imperia fino a giungere al Mulino d'Acqua: una minuscola spiaggetta caratterizzata dal crollo della grotta conferisce un gioco di luci meraviglioso alla località.

Servizi per gli ospiti del nostro Hotel
Check in dalle ore 17.00 in poi - Check out entro le ore 10.00.
Soggiorni domenica/domenica.
Animali non ammessi.

Servizi gratuiti compresi in tutte le nostre tariffe
Reception 24h.
Connessione WI-FI.
Piscina per bambini.
Mini club e junior club.
Tornei sportivi e di carte.
Servizio di facchinaggio.
Parcheggio privato recintato.
Navetta continuativa da/per la spiaggia.
Ingresso alla zona umida del centro benessere.
Parco giochi riservato ai bambini adiacente all’uliveto.
Spiaggia attrezzata a 1200 mt dall’uscita del villaggio.
Piano bar, animazione diurna e serale con spettacoli e giochi.
Piscina nella zona della Masseria, attrezzata con ombrelloni e lettini.
Piscina di 900 mq con spiaggetta e vasca idromassaggio.
Utilizzo diurno degli impianti sportivi (1 campo da calcetto, 1 campo da tennis, 1 campo da pallavolo/basket, 2 campi da bocce, tiro con l’arco, percorso fitness nell’uliveto adiacente al viale che porta sino alla antica Masseria), canoe.

Servizi a pagamento
Servizio di lavanderia.
Noleggio biciclette e auto.
Utilizzo notturno dei campi sportivi.
Noleggio passeggini (sino ad esaurimento).
Disponibilità medico generico su chiamata.
Trattamenti e massaggi presso la SPA nella masseria.
Vaschette da bagno per bambini (sino ad esaurimento).
Transfer da/per i principali aeroporti e stazioni ferroviarie ed escursioni.

Attività
Immersioni subacquee (a pagamento).
Escursioni in montagna (a pagamento).
Escursioni Otranto, Lecce, Leuca e Gallipoli (a pagamento).

Ristorante
L’ampia Sala Ristorante “L’Oasi dei Sapori” propone tutti i giorni piatti tipici della cucina salentina e piatti nazionali e internazionali, preparati con cura dallo chef (serviti a buffet con acqua e vino in dispenser e soft drink). Disponibile un’ampia sala all’aperto per cene sotto le stelle. Nei periodi di bassa stagione 01 aprile/18 maggio e 29 settembre/20 ottobre, a discrezione della Direzione, il servizio a buffet potrebbe essere sostituito dal servizio al tavolo con menu di tre portate. SPECIALE CELIACI: si mettono a disposizione i prodotti base, (pane, pasta e biscotti). Biberoneria attrezzata con forno a microonde, quattro piastre elettriche, frigorifero, frullatore, pentolini, mestolini e colini, lavandino per il lavaggio stoviglie e alimenti selezionati (brodo vegetale senza sale, passato di verdure, salsa di pomodoro senza sale, passato di legumi, latte fresco, formaggini, formaggio grattugiato, yogurt (bianco o alla frutta), succhi di frutta (pesca e pera), frutta fresca, biscotti, fette biscottate, miele, tre tipi di pastina secca, crema di riso, crema di mais e tapioca, semolino e presenza di personale per assistere mamma e papà durante le ore dei pasti.

Il borgo dei mestieri e dei sapori pugliesi” (19 maggio/29 settembre): ogni mercoledì pomeriggio esposizione e vendita di prodotti tipici locali, cesti tipici pugliesi, orecchiette e altri tipi pasta pugliese, degustazione di formaggi locali e oli locali con friselline, esibizione di un gruppo folk con musicisti e danzatori di pizzica con possibilità di imparare i passi base del ballo; per concludere cena tipica pugliese con buffet di piatti tipici.

Biberoneria: attrezzata con forno a microonde, quattro piastre elettriche, frigorifero, frullatore, pentolini, mestolini e colini, lavandino per il lavaggio stoviglie e alimenti selezionati (brodo vegetale senza sale, passato di verdure, salsa di pomodoro senza sale, passato di legumi, latte fresco, formaggini, formaggio grattugiato, yogurt (bianco o alla frutta), succhi di frutta (pesca e pera), frutta fresca, biscotti, fette biscottate, miele, tre tipi di pastina secca, crema di riso, crema di mais e tapioca, semolino e presenza di personale per assistere mamma e papà durante le ore dei pasti.
Culla gratuita, su richiesta al momento della prenotazione.

Bar
- Il Bar L’Ulivo, posizionato di fronte alle piscine, dispone di ampi spazi dove saranno serviti golosi aperitivi e bevande fresche. È attrezzato con distributori di bevande analcoliche e con tavolini e sedie all’esterno per permettere agli Ospiti di sorseggiare gustosi cocktail sotto i cieli stellati d’estate.
- Il Bar Spiaggia, posizionato all’arrivo in spiaggia con un ampio prato antistante attrezzato con tavoli, sedie, ombrelloni e lettini, bar, docce e servizi.
- Il Bar Masseria, posizionato all’interno della sala ristorante della Masseria.

All Inclusive
La formula prevede tessera Club (19 mag/29 sett), percorso benessere in SPA, WI-FI, pensione completa con bevande ai pasti; Open Bar, disponibile presso il Bar L’Ulivo; light breakfast dalle 10:00 alle 11:30 presso il Bar L’Ulivo; aperitivo dello chef con stuzzichini salati presso il Bar L’Ulivo dalle 11:30 alle 12:30 e dalle 19:00 alle 19:30; pizza mattina e sera, aperitivo salentino una volta a settimana presso il Bar L’Ulivo; tea time con tè caldo e freddo accompagnato da piccola pasticceria secca, golosi passaggi di frutta; gelato ad orari prestabiliti in piscina; appuntamento gastronomico notturno. Per i nostri ospiti in Masseria la possibilità di colazione prolungata presso la sala Masseria dalle ore 7,30 alle ore 11.00. L'open bar non include: acqua minerale - birra – vino - soft drink - liquori - alcolici e superalcolici di marche italiane ed estere servite in bottiglia o lattina, gelati e altri prodotti confezionati.

Mezza Pensione
Disponibile dal 1° aprile al 18 maggio e dal 29 settembre al 20 ottobre si può scegliere tra HBB o All Inclusive (servizio di facchinaggio, 2 percorsi benessere* in SPA; WIFI, FBB con bevande incluse; bevande analcoliche, birra, alcolici e superalcolici nazionali, snack dolci e salati, caffetteria presso il Bar, piscine, campi sportivi diurni, piano bar 2 volte a settimana). L'open bar non include: acqua minerale - birra – vino - soft drink - liquori - alcolici e superalcolici di marche italiane ed estere servite in bottiglia o lattina, gelati e altri prodotti confezionati.

Spiaggia
Sabbiosa ubicata a 1200 mt dall’uscita del villaggio (percorribili in parte nella pineta) ed attrezzata con ombrelloni e lettini sino ad esaurimento. Zona bar su prato misto a sabbia con bar in all inclusive, docce, servizi e area relax con ombrelloni e lettini. Navetta da/per la spiaggia ad orario continuato.
A disposizione degli Ospiti diversamente abili alcuni ombrelloni adiacenti alla passerella che conduce alla battigia e possibilità di utilizzo della sedia job.

 

La quota non comprende
Tassa di soggiorno.
Assicurazione medico-bagaglio.
Mance e tutto quanto non espressamente indicato.

Supplementi
Pranzo extra € 25 per gli adulti, €18 bambini 3-13.
Tassa di Soggiorno €1,50 per persona al giorno (bambini sino a 13 anni n.c. esclusi). 

Riduzioni
Infant 0/3 anni gratis.
1 Bambino da 3 a 13 anni n.c. gratis dal 01/04 al 11/08 e dal 25/08 al 20/10.
Piano Famiglia: 2+2 = 3 quote (bambini max 13 anni) dal 11/08 al 25/08.
Speciale 1 adulto + 1 infant 0/3 anni: pagano 1 quota intera + 1 supplemento singola
Speciale 1 adulto + 1 bambino 3/13 anni: pagano 1 quota intera e una scontata del 25%.
In presenza di 1 adulto + 2 bambini saranno richieste minimo 2 quote, il terzo letto sarà scontato.

Note
Eventuali riduzioni e supplementi possono essere soggetti a variazioni che saranno visibli nella scheda Prenota.

Scegli le date

Ti assistiamo nell'acquisto

Desideri altre informazioni?
Vorresti prenotare questo viaggio? Parla direttamente con un nostro operatore!