Hotel Piaz

Prezzo minimo

-

L’Hotel Piaz, situato a Pera di Fassa, si trova di fronte alla fermata dello skibus per Pera di Fassa, a 400 mt agli impianti del Catinaccio/Ciampedie e a 9 minuti a piedi dai negozi e dai ristoranti del centro città di Pozza di Fassa. L'Albergo è una delle strutture ricettive più antiche e conosciute della Valle. Deve il proprio nome all’alpinista Giovanni Battista Piaz, conosciuto come “il diavolo delle Dolomiti” per l'arditezza di molte sue imprese. La struttura è il luogo ideale per gruppi numerosi e famiglie con bambini, dove trascorrere vacanze, sia estive che invernali, in un ambiente confortevole ed accogliente. Dispone di 35 camere suddivise in singole, doppie, triple, quadruple. Tutte le camere dell'Albergo Piaz, semplice ed eleganti, vantano una vista sulle montagne e comprendono una TV a schermo piatto, WI FI, un bagno privato con asciugacapelli. Alcune sono dotate di balcone. La fermata dello ski bus pubblico (a pagamento) è proprio di fronte all'Hotel.

Località
Pozza di Fassa sorge nel cuore della Val di Fassa, in Trentino Alto Adige e gode di una fantastica vista sulle Torri del Vajolet. Il paese è un importante centro turistico per gli amanti del relax, del benessere, degli sport invernali e per chi ama le Dolomiti. L'unica sorgente termale del Trentino si trova proprio in questa località e ciò rende Pozza di Fassa un'oasi di benessere e tranquillità. Gli amanti delle Dolomiti potranno godere non solo di fantastiche sciate durante il periodo invernale ma anche di bellissime escursioni in primavera e in estate. Val San Nicolò, conosciuta dagli amanti di arrampicata sportiva, permette infatti di rivivere le antiche attività agricolo-pastorali tipiche degli abitanti della zona, grazie alla presenza di peculiarissime baite.

Da visitare e conoscere
Chiesa di San Nicolò, situata all'apice del paese di Meida, è un minuto edificio gotico che conserva un altare della nobile famiglia de' Rossi, antichi signori della Torre. Sulle colonne dell'altare sono dipinti i leoni dello stemma di famiglia. Sul campanile erano collocate le 4 campane ora ospitate nel campanile della chiesa moderna. È possibile ascoltare il suono di tutte e 4 le campane al mezzogiorno del sabato e della domenica.

Chiesa di San Lorenzo di Pera, rimaneggiata più volte nel suo impianto decorativo, si conserva uno degli ultimi esempi di tipologia costruttiva dell'altare a portelle. Il manufatto dedicato al santo titolare risale infatti al 1612 e ripete con grazia gli standard compositivi degli altari tardogotici nati in area tedesca. Sul campanile sono installate 5 campane di diverse epoche tra cui spicca la campana minore del 1793, fusa dal fonditore bolzanino Zach interessante esempio di campana in sagoma Barocca Bolzanina rilevante sotto il punto di vista storico.

La "Torn" è un austero edificio, superstite a svariate anche recenti demolizioni e ricostruzioni, caratterizzato dalla preminenza del torrione, sorge su di un'altura all'imboccatura della Val San Nicolò dove confluisce il Rio San Nicolò nel Fiume Avisio. Il Castello è il residuo del Castello di San Nicolò e si stagliava un tempo in posizione isolata, sull'immenso prato del Dosso di Sotto, Dassè. La Torre sorvegliava tutta la valle sottostante verso la Pieve di San Giovanni fino a Moena ed era in collegamento "a vista" con la più antica sua gemella, la torre della Corte di Fassa a Vigo, sede principale del potere politico e militare nella valle, che vedeva fino in fondo alla valle alta, incrociandosi con la vista di quella di San Nicolò. La Corte di Vigo sorgeva a ridosso del monte a controllo della via mulattiera d'Alemagna, che lì si inerpica verso il Passo di Costalunga, passando attraverso il borgo. La Torre di San Nicolò svincolava così la sottostante Pieve e il suo alto campanile, da funzioni politiche e militari dirette, in un'ottica rinascimentale tridentina di separazione dei poteri politicomilitari e religiosi. Lasciando al Maso Fortificato Dal Soldà, che difendeva la salita al dosso della Corte di Vigo solo funzioni difensive secondarie e di presidio della Pieve. Così i due castelli controllavano tutta la valle.

Il Ciampedie è una stazione particolarmente amata dalle famiglie e dai bambini i quali possono divertirsi tutto il giorno con la mascotte “Lauri” presso il Baby Park oppure presso il campo scuola in località Fraine-Pera di Fassa. Partendo da Pozza di Fassa, con una moderna cabinovia ad agganciamento automatico, si raggiunge il
Buffaure, dove gli amanti dello sci e dello snowboard possono sfogarsi su circa 17 km di piste, quasi tutte rosse, ad eccezione della temibile nera "Vulcano". Sicuramente è da provare la "Panorama", il tracciato di ben 6 km che, dai 2.050 m del Rifugio Buffaure, scende lungo fitti boschi, in vista dei Monzoni e dei torrioni dei Maerins, fino in Val San Nicolò, per rientrare poi alla stazione di partenza della telecabina. Per i freestylers il punto di ritrovo è nel nuovo snowpark, con jump, rail e box adatti a rider di ogni livello. Dall’abitato di Pozza, salendo verso Meida si trova lo Skistadium Aloch con l’omonima pista nera; illuminata a giorno per lo sci notturno, è un vero e proprio stadio dello sci con i suoi 1.000 m di lunghezza, i 500 m di dislivello ed una pendenza media del 27% (massima del 49%). Ospita gli allenamenti della squadra azzurra di sci alpino, numerose competizioni di Coppa Europa e manifestazioni di alto livello. Dal Buffuare, attraverso un ampio itinerario di piste tutto interno alla Val di Fassa, lo skitour Panorama porta da Pozza ad Alba di Canazei. Da qui si può proseguire verso il Belvedere, il Col Rodella ed il Sellaronda, nel carosello del Dolomiti Superski.

Il territorio della Val di Fassa è contraddistinto da tre diversi tipi di skipass. Con il Val di Fassa/Carezza si scia da Canazei al Passo Costalunga (Fedaia-Marmolada, Ciampac, Belvedere, Col Rodella, Buffaure, Catinaccio, Carezza), con esclusione dell’area di Moena, dove invece vale l’abbonamento Trevalli (Alpe di Lusia, Bellamonte, Passo San Pellegrino, Falcade). Chi decide di trascorrere l’intera settimana bianca sugli sci, cambiando ogni giorno zona, può acquistare lo skipass Fassa XL 3+3. Con questa formula di 6 giorni ci si sposta liberamente in tre diversi comprensori (Val di Fassa/Carezza, Trevalli e Val di Fiemme/Obereggen) utilizzando una sola card. Valido sia in Val di Fassa sia in tutte le aree sciistiche limitrofe è lo skipass Dolomiti Superski, che comprende anche gli impianti del ghiacciaio della Marmolada. Gli skipass (giornalieri, plurigiornalieri, settimanali o stagionali) si acquistano online sul portale ufficiale di Dolomiti Superski, negli uffici skipass della valle oppure direttamente nelle strutture ricettive che offrono il servizio "Skipass at Check-In".

Come raggiungere l'hotel:
In Auto: Percorrere l’autostrada A22 Modena-Brennero sino all’uscita di Egna-Ora-Termeno. Da qui seguire le indicazioni per Val di Fassa e percorrendo la SP232, dopo aver superato l’abitato di Vigo di Fassa, raggiungete Pera di Fassa sempre lungo la strada provinciale.

In Aereo: Dall'aeroporto di Verona: Distanza: 180 km. ca. Tempo di percorrenza: 2,30 ore ca.
Dall'aeroporto di Treviso: Distanza: 160 km. ca. Tempo di percorrenza: 2,30 ore ca.

In Treno: Dalla stazione di Ora è possibile raggiungere l'hotel in ca. 2 ore tramite il trasporto pubblico oppure concordare un servizio navetta all’atto della prenotazione.

Servizi per gli ospiti del nostro Hotel
Check in dalle ore 16.00 in poi - Check out entro le ore 10.00.
Animali ammessi su richiesta e con supplemento.
Soggiorni domenica/domenica.

Servizi gratuiti compresi in tutte le nostre tariffe
Intrattenimento soft in orari prestabiliti, a partire dal 24/12
Intrattenimento musicale serale.
Deposito sci e scarponi.
Reception 24h.
Parcheggio.

Servizi a pagamento
Servizio transfer da/per aeroporti e stazioni ferroviarie.

Attività
Visite guidate (a pagamento).

Ristorante
L’Hotel Piaz, dispone di una sala ristorante, molto luminosa ed accogliente, con capienza fino a 100 posti. La colazione a buffet, servita in una sala da pranzo con terrazza aperta in stagione. La cucina propone piatti tipici della tradizione locale e cucina internazionale con la possibilità di pietanze per intolleranti al glutine. La cena è servita al tavolo e include acqua in caraffa.

Sci & Snowboard:
Dall’abitato di Pozza, salendo verso Meida si trova lo Skistadium Aloch con l’omonima pista nera; illuminata a giorno per lo sci notturno, è un vero e proprio stadio dello sci con i suoi 1.000 m di lunghezza, i 500 m di dislivello ed una pendenza media del 27% (massima del 49%). Ospita gli allenamenti della squadra azzurra di sci alpino, numerose competizioni di Coppa Europa e manifestazioni di alto livello.

Dal Buffuare, attraverso un ampio itinerario di piste tutto interno alla Val di Fassa, lo skitour Panorama porta da Pozza ad Alba di Canazei. Da qui si può proseguire verso il Belvedere, il Col Rodella ed il Sellaronda, nel carosello del Dolomiti Superski. Pozza offre un campo scuola con tanti giochi in località Fraine-Pera di Fassa ed un anello per lo sci di fondo. Partendo da Pozza di Fassa, con una moderna cabinovia ad agganciamento automatico, si raggiunge il Buffaure, dove gli amanti dello sci e dello snowboard possono sfogarsi su circa 17 km di piste, quasi tutte rosse, ad eccezione della temibile nera ``Vulcano``. Sicuramente è da provare la ``Panorama``, il tracciato di ben 6 km che, dai 2.050 m del Rifugio Buffaure, scende lungo fitti boschi, in vista dei Monzoni e dei torrioni dei Maerins, fino in Val San Nicolò, per rientrare poi alla stazione di partenza della telecabina. Per i freestylers il punto di ritrovo è nel nuovo snowpark, con jump, rail e box adatti a rider di ogni livello.

Skipass:
Il territorio della Val di Fassa è contraddistinto da tre diversi tipi di skipass. Con il Val di Fassa/Carezza si scia da Canazei al Passo Costalunga (Fedaia-Marmolada, Ciampac, Belvedere, Col Rodella, Buffaure, Catinaccio, Carezza), con esclusione dell’area di Moena, dove invece vale l’abbonamento Trevalli (Alpe di Lusia, Bellamonte, Passo San Pellegrino, Falcade). Chi decide di trascorrere l’intera settimana bianca sugli sci, cambiando ogni giorno zona, può acquistare lo skipass Fassa XL 3+3. Con questa formula di 6 giorni ci si sposta liberamente in tre diversi comprensori (Val di Fassa/Carezza, Trevalli e Val di Fiemme/Obereggen) utilizzando una sola card. Valido sia in Val di Fassa sia in tutte le aree sciistiche limitrofe è lo skipass Dolomiti Superski, che comprende anche gli impianti del ghiacciaio della Marmolada. Gli skipass (giornalieri, plurigiornalieri, settimanali o stagionali) si acquistano online sul portale ufficiale di Dolomiti Superski, negli uffici skipass della valle oppure direttamente nelle strutture ricettive che offrono il servizio ``Skipass at Check-In``

La quota non comprende
Tassa di soggiorno € 0,70 a persona al giorno fino ad un massimo di 10 giorni dai 14 anni.
Assicurazione medico-bagaglio.
Mance e tutto quanto non espressamente indicato.

Supplementi
Pensione Completa € 20 per persona al giorno
Camera Singola € 15 al giorno
Camera Doppia Uso Singola 50%
Cenone di San Silvestro obbligatorio € 55 adulti, € 25 bambini 3/8 anni n.c. (bevande escluse).
Animalidi piccola taglia (escluse aree comuni) € 70 a camera.
Pasto Extra € 15 per persona al giorno.

Riduzioni
Infant 0/3 anni n.c. gratuito, pasti da menù; lettino da campeggio su richiesta e a disponibilità limitatà.
Terzo letto 3/8 anni n.c. gratuito con pasti da menù inclusi.
Terzo letto adulto 30%.
Quarto letto 3/99 anni 30%.
Pernottamento e primacolazione € 15 a persona al giorno

Note
Eventuali riduzioni e supplementi possono essere soggetti a variazioni che saranno visibli nella scheda Prenota.

Ti assistiamo nell'acquisto

Desideri altre informazioni?
Vorresti prenotare questo viaggio? Parla direttamente con un nostro operatore!