19 Resort Residence

Prezzo minimo

da € 21

Il 19 Resort di Santa Cesarea Terme, nel cuore del Salento, è caratterizzato da un edificio di recente costruzione con appartamenti con grandi vetrate, terrazzo o patio esterno, alcuni dei quali offrono una spettacolare vista sul mare. La posizione privilegiata e la struttura esclusiva rendono il 19 Resort una scelta ideale per chi desidera visitare il Salento, alla ricerca delle spiagge più belle, della cultura e delle tradizioni. Gli appartamenti, posizionati all’interno di un edificio a 2 piani, servito da ascensore, hanno una superficie minima di 30 mq, presentano arredi di pregio e sono dotati di bagni con doccia, TV LCD, aria condizionata, cassetta di sicurezza, frigorifero (fornitura su richiesta), balcone o patio esterno con tavolo e sedie, alcuni con angolo cottura (con supplemento per chi sceglie la formula hotel). A 350 mt dall’hotel, percorrendo un suggestivo sentiero, si raggiunge una meravigliosa area di 3000 mq di specchi d'acqua salata, con gazebo, ombrelloni e lettini. In quest'area, il 19 Summer Club, ci sono ben tre innovative biopiscine lagunari che si differenziano dalle tradizionali per il bassissimo impatto ambientale, rappresentano l’essenza del luogo. Sono altamente eco-compatibili e nella realizzazione non sono state necessarie opere murarie o gettate di cemento ma l'elemento che le caratterizza maggiormente e che le rende assolutamente uniche ed esclusive, è il rivestimento strutturale in quarzo e ciottoli di marmo che riproduce l'aspetto di una spiaggia naturale. L’accesso graduale in acqua e l'inserimento di rocce ed altri elementi naturali rendono il 19 Summer Club unico nel suo genere. Nel 2013 è stato premiato come stabilimento balneare più grande e innovativo d’Europa. Il Resort è dotato di un'area attività per bambini, un'area fitness e parcheggi interni/esterni privati e incustoditi. La spiaggia è posizionata a 350 mt, raggiungibile con il servizio navetta ad orari prestabiliti.

Località
Situato sulla costa orientale della penisola salentina, all'imbocco del Canale d'Otranto, Santa Cesarea Terme è uno dei centri a maggiore vocazione turistica del Salento, che presenta una morfologia pianeggiante all'interno, con distese di uliveti secolari, e una fascia costiera alta e frastagliata con faraglioni, grotte e piccole baie. La località è caratterizzata dalla presenza di sorgenti termali di acque sulfureo-salso-bromoiodiche che sgorgano a una temperatura di 30° in quattro grotte denominate Gattulla, Solfurea, Fetida e Solfatara. Santa Cesarea Terme si estende su un verde pendio digradante verso il mare. Giungendovi, si rimane immediatamente rapiti dal mare limpido color smeraldo, dal verde delle maestose pinete, dall'incantevole centro abitato caratterizzato da palazzi moreschi (primo fra tutti il pittoresco Palazzo Sticchi), villini signorili e semplici costruzioni moderne tinteggiate di bianco. La scogliera rocciosa, a picco sul mare, ricca di faraglioni e grotte preistoriche, è impreziosita dalla caletta di Porto Miggiano dove, in un tripudio di luce e colore, il mare trasparente bacia la sabbia dorata.

Da visitare e conoscere
Chiesa Madre del Sacro Cuore, sorta nel XIV secolo sul luogo dove secondo la tradizione morì la Vergine Cesaria. Nel 1924 venne affidata ai Frati Minori che la sostituirono con una nuova costruzione e 30 anni dopo venne elevata a parrocchia. Presenta una sobria facciata con portale e rosone centrali. L'interno, a tre navate, termina nel presbiterio che accoglie l'altare maggiore sovrastato dalla statua del Sacro Cuore di Gesù. Di interesse artistico è la statua in cartapesta di Santa Cesaria Vergine.

Villa Sticchi, costituisce una delle più importanti espressioni dello stile moresco, genere diffuso nell'800 in alcune località balneari del Salento. L'edificio si colloca a 20 metri s.l.m., su uno sperone roccioso. All'esterno, la struttura si presenta circondata su tre lati da un porticato con archi poggianti su colonne tortili. La facciata si articola su due piani, collegati da una duplice rampa di scale culminante in un'ampia loggia con trifora. All'interno, gli ambienti principali si sviluppano lungo un asse, con il vestibolo, il salone rettangolare e il vano absidato che sporge sulla terrazza. I pavimenti dei vani sono realizzati a mosaico con disegni geometrici.

Villa Raffaella, fu edificata nella seconda metà dell'800 come residenza estiva della baronessa Raffaella della famiglia Lubelli. Artefice dell'opera fu Emilio Corti, celebre architetto e ingegnere milanese, già autore dell'edificio che ospita lo stabilimento termale di Santa Cesarea. Lo stile è eclettico. L'imponente facciata si sviluppa armonicamente attraverso la sapiente disposizione di corpi aggettanti e spazi aperti, come la grande balaustra sorretta da archi su colonne. La torretta ottagonale e il terrazzo presentano un registro con motivi floreali che ne ingentiliscono l'aspetto severo. All'interno, un ingresso a pianta ottagonale introduce attraverso una scala al primo piano, dotato di ampie stanze voltate e decorate con stucchi. Attualmente la villa è adibita a struttura ricettiva.

Palazzo Tamborino, noto anche come Palazzo Miramare, fu fatto costruire nei primi anni del XX secolo dal senatore Vincenzo Tamborino. È situato a picco sulla scogliera e possiede un accesso privato al mare. Fu adibito a Casinò dal Dottor Francesco della Gatta, il quale durante la seconda guerra mondiale e nell'immediato dopoguerra s'impegnò nello sviluppo della piccola Marina.

Le torri costiere, tutte costruite nel XVI secolo, furono volute da Carlo V per la difesa del territorio salentino dalle insidie provenienti dal mare. Preoccupazione questa che spinse i regnanti del tempo a fortificare le città e i castelli e a provvedere le coste di una serie ininterrotta di torri di avvistamento, per formare una linea telegrafica in grado di comunicare anche all'interno eventuali allarmi. Le torri costiere presenti nel territorio di Santa Cesarea Terme sono quattro: Torre Santa Cesarea, Torre Miggiano, Torre Specchia di Guardia e Torre Minervino

Terme. Santa Cesarea Terme è sita su un lungo tratto di costa interessato dal fenomeno delle sorgenti termali. Le acque clorurate, solfuree e iodiche delle sorgenti di Santa Cesarea sgorgano a temperature variabili in quattro grotte naturali, comunicanti con il mare, denominate: Gattulla, Fetida, Sulfurea e Solfatara. Quando l'acqua delle grotte arriva negli stabilimenti viene sottoposta a un processo di eutermalizzazione, che la porta dai 30 °C originari ai 36-37 °C necessari per il suo utilizzo terapeutico. Il loro effetto benefico pare fosse noto fin da epoche remote presso gli abitanti della zona, ma la loro valorizzazione scientifica è databile alla fine dell'Ottocento e, soprattutto, ai primi del Novecento quando venne inaugurato lo stabilimento termale Gattulla.

Museo del Mare, allestito nei locali dell'ex convento dei Frati Minori, è articolato in tre sezioni che illustrano la vita del mare attraverso i reperti e le collezioni raccolte da Umberto Pessolano, Direttore scientifico del Museo e Leo Paiano, presidente dell'associazione "ECODIMARE", nel corso dei loro viaggi ed esplorazioni nel mondo. Il Museo del Mare ospita bivalvi, gasteropodi, cefalopodi, crostacei, echinodermi e poriferi che popolano non solo il mare Mediterraneo ma anche i mari esotici.

Porto Miggiano è una località costiera a sud del centro abitato di Santa Cesarea Terme. Si tratta principalmente di una caletta rocciosa incastonata in un'insenatura caratterizzata da alte falesie calcaree. La costa è costellata da piccole grotte abitate sin dalla preistoria. Nella località è presente l'omonima torre cinquecentesca e un piccolo porticciolo turistico. Nel XVI secolo vi erano le cave di estrazione dei conci di carparo per la costruzione delle torri difensive.

Servizi per gli ospiti del nostro Hotel
Check in dalle ore 17.00 in poi - Check out entro le ore 10.00.
Animali di piccola taglia ammessi (con supplemento).
Soggiorni domenica/domenica.

Servizi gratuiti compresi in tutte le nostre tariffe
Reception h24.
Connessione wi-fi.
Parcheggi interni/esterni privati e incustoditi

Tessera Club
Obbligatoria dal 27/05 al 16/09 include l'accesso al 19 Summer Club, il servizio spiaggia con 1 ombrellone e 2 lettini per appartamento, l'utilizzo delle tre biopiscine e dei servizi dello stabilimento balneare (dal 27/05 al 17/06 possibile utilizzo limitato a una piscina), animazione soft con Mini club a partire dai 3 anni, attività fitness, intrattenimento musicale, serate a tema e servizio navetta da/per 19 Summer Club a orari prestabiliti.

Servizi a pagamento
Noleggio auto.
Servizio transfer.
Massaggi e trattamenti.
Attivazione angolo cottura per chi sceglie la formula hotel.

Attività
Escursioni e visite guidate (a pagamento).
Corsi di diving (a pagamento).

La quota non comprende
Tassa di soggiorno.
Tessera Club obbligatoria.
Assicurazione medico-bagaglio.
Mance e tutto quanto non espressamente indicato.

Supplementi
GH Baby € 70 a settimana: angolo cottura, culla/lettino da campeggio, vaschetta bagnetto, piccolo gadget.
Imposta di soggiorno € 1,50 per persona/giorno fino ad un massimo di 5 giorni, bambini fino a 14 anni esenti.
Tessera Club obbligatoria € 49 a persona a settimana, € 42 bambini 3/8 anni non compiuti.
Pulizia Animali di piccola taglia € 100 a soggiorno (non ammessi nei luoghi comuni).
Letto aggiunto in appartamento € 105 a persona a settimana (a partire da 3 anni).
Obbligo riconsegna angolo cottura pulito o ulteriore addebito di € 35.
Set da bagno (per appartamento) € 10 a persona a cambio.
Set da letto (per appartamento) € 10 a persona a cambio.

Note
Eventuali riduzioni e supplementi possono essere soggetti a variazioni che saranno visibli nella scheda Prenota.

Scegli le date

Ti assistiamo nell'acquisto

Desideri altre informazioni?
Vorresti prenotare questo viaggio? Parla direttamente con un nostro operatore!